lathuile_2014_podio_oton_baillymaiter_barnes

L’anno scorso lo avevamo conosciuto di persona a Punta Ala, in occasione della prima EWS della storia della mountain Bike Gravity.

lathuile_2014_oton

Allora correva, in pratica da privato, con una Caminade e, ai più, era sconosciuto. In realtà Oton in Francia (e dove senno’?) ha già vinto un discreto numero di gare di enduro ed è uno degli specialisti delle Maxiavalanche. Quest’anno, con il nuovo tema Devinci Alltricks sta facendosi notare per gli ottimi risultati nell’EWS: dopo il secondo posto nella tappa di Valloire continua la scalata e vince la tappa de La Thuile.

lathuile_2014_podio_oton_baillymaiter_barnes

Questa tappa, organizzata da La Thuile MTB con il supporto della collaudata macchina del Superenduro, è stata a detta di molti una delle migliori, se non la miglior gara fin qui disputata nel 2014. Una gara dura, con sei speciali su tre giorni, ambientata in quel meraviglioso anfiteatro alpino che è La Thuile.

lathuile_2014_superkappa

Peccato per il tempo, che sono a metà della seconda giornata ha lasciato spazio al sole. D’altronde è stato un luglio autunnale e così è andata. Ciò non toglie che l’evento sia stato gestito, vissuto e celebrato nei migliori dei modi possibili.

lathuile_2014_eock_in_the_middle

Se tra gli uomini, giunti alla quarta tappa si sono visti quattro vincitori diversi, tra le donne la mattatrice è ancora una volta Tracey Moseley (TMO Racing Trek Factory) che con tre vittorie di speciale si porta a casa la terza vittoria di tappa di questo 2014.

lathuile_2014_tracy_moseley2

A cercare di limitarla il duo francese composto da Anne Caroline Chausson (Ibis), che vince due speciali, e Cecile Ravanel (GT Pulse), che ne vince una.

lathuile_2014_ac_chausson

Il distacco tra queste tre in classifica generale, che hanno la stessa posizione ottenuta a La Thuile, è davvero ridotto. Con ancora tre tappe da correre ci sono solo 300 punti che le separano. Vittoria finale quindi più che mai indecisa.

lathuile_2014_cyrille_ravanell

Se tra le donne la classifica è aperta, tra gli uomini è apertissima. I primi tre sono infatti in soli 150 punti. Jared Graves (Yeti Fox) mantiene la testa della generale ma sembra un po’ sottotono. Ha vinto a Valloire, è vero, ma senza imporsi in nessuna speciale. A La Thuile, se può dirsi sottotono, vince l’ultima speciale, dopo un weekend di gara massacrante, e ottiene due secondi posti ma chiude alla fine in quarta posizione. A questo punto Oton lo insidia con soli 30 punti di distacco.

lathuile_2014_jared_graves_c

Oton è l’ennesimo prodotto dell’enduro francese, che quest’anno sta mettendo sempre almeno un transalpino sul podio e ha vinto tre gare su quattro: la prima con Jerome Clementz (Cannondale Factory) e la seconda con Nico Lau (Cube). Partito un po’ come una wildcard di questa stagione ha segnato un passo davvero interessante a Valloire, ma anche in Scozia aveva dato segnali di forma esaltanti. In Val d’Aosta passa dallo status di Wildcard allo status di uno di quelli da battere.

lathuile_2014_damien_oton

Un altro francese che sta crescendo è Francois BaillyMaitre (BMC Factory) che durante le tre prove precedenti aveva sempre avuto degli acuti notevoli sulle singole speciali, ma poi incidenti o problemi tecnici lo avevano smepre tenuto lontano dalle zone del podio. Anche a lui l’aria di alta montagna e delle pendici del Monte Bianco gli ha portato bene.

la_thuile_2014_francois_baillymaitre

Chiude infatti al secondo posto, subito davanti a Joe Barnes (Canyon Enduro Factory) lo scozzese che, in mancanza di Fabien Barel, fa da uomo di punta del team tedesco. Dopo il terzo posto del Tweedlove Festival, la sua voglia di scalare i gradini del podio deve essere tanta.

lathuile_2014_jerome_clementz

La prima delle due gare italiane dell’Enduro World Series (la seconda sarà la gara finale del circuito a Finale Ligure a ottobre) è stata comunque molto contesa tra gli uomini, con distacchi che come una fisarmonica si sono allungati e accorciati costantemente tra le prime posizioni per tutto il weekend. Posizioni, tra l’altro, riscoperte da rider diversi fino all’ultimo.

lathuile_2014_denny_lupato_2

Oton vince le prime due speciali del sabato. La bellissima e lunghissima Superkappa con i suoi 16 minuti e passa per raggiungere il fondo valle di La Thuile, partendo dalla cima del Belvedere con 1000mt di dislivello, e, sul versante opposto della vallata, la speciale delle Miniere.

lathuile_2014_rene_wildhaber

Ma a Renè Wildhaber (Trek Factory) basta vincere la terza speciale del primo giorno, la Piloni Alti di gara per chiudere davanti a metà gara. BaillyMaitre è in terza posizione e in quarta troviamo Nico Lau.

lathuile_2014_seggiovia

La mattina dopo si riparte dalla Superkappa e questa volta Barnes a imporsi con dieci secondi su BaillyMatre. E qui iniziano a mescolarsi le carte con alcuni rider che recuperano e altri che iniziano a perdersi.

lathuile_2014_martin_maes

La quinta speciale, la Piloni Alti, getta ancora più caso nella classifica: vince Martin Maes, il Junior non più Junior del team GT Factory, e Jared Graves si sveglia e chiude secondo recuperano un po’ di posizioni rispetto al settimo posto del sabato sera. Oton finisce nono ma non perde tantissimo.

All’ultima speciale sono ancora Graves e Maes, questa voltlathuile_2014_hannah_barnesa a parti invertite, a cercare di battere il ritmo. Ma ad Oton basta chiudere in quarta posizione per vincere la gara. Dopo un’ora e 12 minuti circa, sommando i temppi di tutte le speciali, tra Oton, BaillyMaitre e Barnes ci sono solo 5 secondi!! Quando si dice una gara tirata…

lathuile_2014_denny_lupato

Tra gli italiani manca un Lupato, con Alex impegnato alla Megavalanche, ed è sempre un Lupato a fare da leprotto alla banda degli enduristi nostrani. Denny (FRM Factory) chiude al 42esimo posto con un picco alla 34esima posizione nella terza speciale del sabato.

lathuile_2014_davide_sottocornola2

Dietro di lui, staccato di circa 12 secondi e in 44 esima posizione Davide Sottocornola (Cicobikes DSB Santacruz) che nonostante al sabato sera dica di non riuscire a spingere a dovere chiude con due speciali nei top 30: una al 30esimo e una al 27esimo. Bravo Davide!

lathuile_2014_vittorio_gambirasio2

Il terzo italiano è Vittorio Gambirasio (Officine RedBike) che finisce in 53esima nonostante la gara per lui non inizi nel migliore dei modi: il sabato mattina dopo circa i primi 30 rider, in cima alla SuperKappa ha iniziato a piovere e grandinare, decisamente non il massimo per mantenersi caldi in vista della discesa!

lathuile_2014_manuel_ducci_pan

In 59esima posizione Manuel Ducci (Ibis Life Cycle) che dopo Madesimo si toglie il tutore alla gamba destra ma corre ancora in un piede flat e uno a sgancio. Sta recuperano ma non riesce ancora a sforzare al 100% la caviglia, infortunata in Scozia. Si consola però del prototipo di Ibis con cui fa la gara.

lathuile_2014_nicola_casadei

Il sesto italiano, ma è un sanmarinese, è Nicola Casadei, che chiude 61esimo. Reduce dall’11esimo posto dell’European Enduro Series di Flims, Nicola si piazza davanti a Matteo Raimondi (Cicobikes DSB Santacruz).

lathuile_2014_francesco_fregona5

Michele Destefanis (Alpina Bikecafè) tiene bene nelle gare in altura e si mette dietro di una posizione il nostro Francesco Fregona, che chiude 69esimo.

lathuile_2014_jacopo_orbassano

Non me ne vogliano ora gli altri italiani ma sono 70 in gara (più 10 ritirati) e citarli tutti è impossibile. Cito invece Alessandro Levra (Alpina Bikecafè) che chiude al secondo posto nella gara degli Junior. Complimenti ad Alessandro che sta crescendo davvero bene!

lathuile_2014_podio_levra

Le nostre ragazze chiudono intorno alla 20esima posizione con Laura Rossin (DremTeam Genova) a tirare il gruppo subito davanti a Valentina Macheda (Ibis Life Cycle).

lathuile_2014_laura_rossin

Chiara Pastore (Cicobikes DSB Santacruz) al 23esimo e Gaia Ravaioli (Bike O’Clock) 30esima. Cito anche Lousie Paulin, leader del circuito Superenduro e italiana di adozione che invece si piazza al 15esimo posto, enduro mamma power!

lathuile_2014_chiara_pastore

Adesso, dopo una settimana di pausa, il circus enduristico si sposta in Colorado e Canada per le due tappe nordamericane. Chissà se in queste due gare si decideranno le sorti del circuito EWS?

lathuile_2014_cedric_gracia

Lo scopriremo tra un mesetto circa, nel frattempo mi preoccuperei di organizzare il prima possibile un giro sui trail di La Thuile, che per una volta sono riuscito a gustarmi anche io girando con fotocamera in spalla tra una PS e l’altra. L’appetito vien mangiando e non vedo l’ora di tornarci!

lathuile_2014_ghicciaio

Ecco le classifiche degli uomini:

Quelle delle donne:

E le classifiche del circuito:

Photo Gallery

lathuile_2014_oton

lathuile_2014_oton

lathuile_2014_eock_in_the_middle

lathuile_2014_eock_in_the_middle

lathuile_2014_yoann_barelli

lathuile_2014_yoann_barelli

lathuile_2014_vittorio_gambirasio2

lathuile_2014_vittorio_gambirasio2

lathuile_2014_vittorio_gambirasio

lathuile_2014_vittorio_gambirasio

lathuile_2014_tracy_moseley2

lathuile_2014_tracy_moseley2

lathuile_2014_tracy_moseley

lathuile_2014_tracy_moseley

lathuile_2014_sven_martin

lathuile_2014_sven_martin

lathuile_2014_splash

lathuile_2014_splash

lathuile_2014_seggiovia

lathuile_2014_seggiovia

lathuile_2014_rene_wildhaberd

lathuile_2014_rene_wildhaberd

lathuile_2014_rene_wildhaber

lathuile_2014_rene_wildhaber

lathuile_2014_post_gara

lathuile_2014_post_gara

lathuile_2014_podio_vuoto

lathuile_2014_podio_vuoto

lathuile_2014_podio_levra

lathuile_2014_podio_levra

lathuile_2014_podio_donne_moseley_chausson_ravanel

lathuile_2014_podio_donne_moseley_chausson_ravanel

lathuile_2014_pino

lathuile_2014_pino

lathuile_2014_nicola_casadei

lathuile_2014_nicola_casadei

lathuile_2014_nico_lau2

lathuile_2014_nico_lau2

lathuile_2014_nico_lau

lathuile_2014_nico_lau

lathuile_2014_martin_maes

lathuile_2014_martin_maes

lathuile_2014_manuel_ducci_pan

lathuile_2014_manuel_ducci_pan

lathuile_2014_manuel_duccci_proto_ibis

lathuile_2014_manuel_duccci_proto_ibis

lathuile_2014_laura_rossin

lathuile_2014_laura_rossin

lathuile_2014_jesse_melamed

lathuile_2014_jesse_melamed

lathuile_2014_jerome_clementz

lathuile_2014_jerome_clementz

lathuile_2014_jared_graves_c

lathuile_2014_jared_graves_c

lathuile_2014_jared_graves

lathuile_2014_jared_graves

lathuile_2014_jacopo_orbassano

lathuile_2014_jacopo_orbassano

lathuile_2014_iago_garay

lathuile_2014_iago_garay

lathuile_2014_hannah_barnes2

lathuile_2014_hannah_barnes2

lathuile_2014_hannah_barnes

lathuile_2014_hannah_barnes

lathuile_2014_ghicciaio

lathuile_2014_ghicciaio

lathuile_2014_francois_baillymaitre

lathuile_2014_francois_baillymaitre

lathuile_2014_francesco_fregona5

lathuile_2014_francesco_fregona5

lathuile_2014_enrico_guala

lathuile_2014_enrico_guala

lathuile_2014_dylan_wolsky

lathuile_2014_dylan_wolsky

lathuile_2014_denny_lupato_2

lathuile_2014_denny_lupato_2

lathuile_2014_denny_lupato

lathuile_2014_denny_lupato

lathuile_2014_davide_sottocornola2

lathuile_2014_davide_sottocornola2

lathuile_2014_davide_sottocornola

lathuile_2014_davide_sottocornola

lathuile_2014_damien_oton_2

lathuile_2014_damien_oton_2

lathuile_2014_damien_oton

lathuile_2014_damien_oton

lathuile_2014_cyrille_ravanell

lathuile_2014_cyrille_ravanell

lathuile_2014_curtis_keene

lathuile_2014_curtis_keene

lathuile_2014_chiara_pastore

lathuile_2014_chiara_pastore

lathuile_2014_cedric_gracia

lathuile_2014_cedric_gracia

lathuile_2014_baraggi

lathuile_2014_baraggi

lathuile_2014_banshee_rune

lathuile_2014_banshee_rune

lathuile_2014_anneke_beerten

lathuile_2014_anneke_beerten

lathuile_2014_adam_craig

lathuile_2014_adam_craig

lathuile_2014_ac_chausson

lathuile_2014_ac_chausson

la_thuile_2014_francois_baillymaitre

la_thuile_2014_francois_baillymaitre

_pauline_dieffenthaler

_pauline_dieffenthaler

lathuile_2014_superkappa

lathuile_2014_superkappa

lathuile_2014_podio_oton_baillymaiter_barnes

lathuile_2014_podio_oton_baillymaiter_barnes

Commenta su Facebook

comments