marco_milivinti_champoluc

Nel dopo gara di Champoluc abbiamo intervistato alcuni dei protagonisti di questa annata 2012 di mountain bike downhill italiana. Dai due svedesi sul tetto d’Italia Oscar Harnstrom e Jacob Mattsson del team Pila Black Arrows, rispettivamente vincitore della Coppa Italia 2012 Gravitalia fuelled by Monster e meccanico del team, ad una presenza fissa del circuito degli ultimi 20 anni, Gianpaolo Mazzoni (Team Scout/NukeProof).

Abbiamo chiesto anche alcune anticipazioni sulla nuova stagione 2013, sui team e sulla novità. Alcuni, come il team Ancillotti, confermano quanto fatto quest’anno. Alcuni anticipano novità sulla bici 2013, come Carlo Gambirasio (Torpado Surfing Shop). Altri parlano di ‘discutibili’ novità tecniche ed estetiche, come il nuovo casco di Gianluca Vernassa (Devinci Global Team), che insieme all’amico di sempre Carlo Caire (Argentina Bike) fa il punto su questa loro lunga stagione iniziata a marzo.

Ci sono anche quelli che hanno ancora degli interrogativi sul prossimo anno, come Alia Marcellini (Torpado Surfing Shop) e Francesco Colombo (Team Axo Progest). Il dubbio più grande lo solleva Marco Milivinti (Torpado Surfing Shop), uno dei rider italiani più forti degli ultimi anni, non solo in Italia ma anche in campo internazionale.

Le sue parole testuali: ‘Questa potrebbe essere stata l’ultima gara’

Gravitalia 212: Round #5: Champoluc – Interviste Post Gara from WeekendWheels on Vimeo.

Lato nostro ci auguriamo proprio di no!

Commenta su Facebook

comments