_T3A0131

Comunicato – Nata da una idea lontana nel tempo, ecco giungere la tanto agognata notizia della prima competizione di discesa in mountain bike tutta sulla neve. In un contesto unico al mondo, al cospetto di sua maestà il Monte Cervino, questa spettacolare prova vede sfidarsi i grandi campioni della downhill nostrana e i numerosi amatori che frequentano in estate il bike park del cervino. Oltre 1000 metri di dislivello e oltre 6 km di discesa mozzafiato, completamente sulla neve, sono le caratteristiche salienti di questa nuova sfida. Si inizia il “riscaldamento” il sabato sera, un team di professionisti del club White Xperience si esibirà in una sfida sulle grandi rampe di neve appositamente realizzate per il 1° Contest Dirt Jump del Cervino. Il mattino seguente, due veloci seggiovie condurranno in quota i concorrenti, mentre le bike verranno trasferite con l’elicottero. Alle ore 8:30 giungerà l’inesorabile start in linea, dove i concorrenti daranno sfoggio di abilità e resistenza cavalcando la bicicletta lungo le piste da sci 26-4-5 per giungere infine in località Campetto Cretaz, dopo ben 6 km di discesa , tra lo stupore degli sciatori in attesa dell’apertura degli impianti.    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma:
 

  • Sabato 30 marzo
    dalle ore 12:00 alle ore 18:00 iscrizioni presso ufficio gare Cervino spa e consegna placca numero – ritiro delle mtb e immagazzinamento (luogo controllato da servizio di vigilanza). Dalle ore 21.00 Team club White Xperience si esibirà in una sfida sulle grandi rampe di neve appositamente realizzate per il 1° Contest Dirt Jump del Cervino, Campetto Cretaz, Breuil-Cervinia
  • Domenica 31 marzo
    Ore 7:00 salita dei concorrenti da Cervinia con le seggiovie Cretaz e Pancheron
    Ore 8:30 e discesa su piste (26 – 4 – 5 ) e arrivo al Cretaz
    Dalle ore 16:30 premiazione

Con l’iscrizione alla competizione, durante tutta la giornata sarà possibile usufruire degli impianti di risalita per sciare o semplicemente prendere il sole in alta quota.
 

Qui maggiori info.

Commenta su Facebook

comments