coppa_italia_coggiola_2015_podiouomini

Sono già 10 giorni che si è conclusa la prima stagione di Coppa Italia Enduro. Si tirano le somme, iniziano i primi rumors sui ritorni di circuiti vari e nuovi team nel 2016, molti rider se ne vanno in vacanza oppure al lavoro.

coppa_italia_coggiola_2015_podiouomini

L’Enduro dei Lupi rimane nelle mani di un lupo, ma questa volta e per la prima volta è Denny Lupato (Team Tribe) che, dopo esserci andato più volte vicino, si mette finalmente dietro il fratello Alex (FRM Factory) nella gara di casa.

coppa_italia_coggiola_2015_denny

Per Denny il finale di stagione regala gioie, ma anche dolori. Primo passo per la stagione 2016 è quello di operare la spalla sifula che, poco prima della PS1 di Coggiola, gli è uscita ma se la è prontamente rimessa a posto. Riposati e rimettiti Denny!

Intervento fatto…con qualche difficoltà anche la prima notte è passata e quindi ora dovrebbe essere tutto in discesa, speriamo

Una foto pubblicata da Denny Lupato (@dennylupato) in data:

Al secondo posto è arrivato Nicola Casadei (Airoh Axo Santacruz), il vincitore del circuito di Coppa, che dopo aver dominato la stagione è già stato avvistato di nuovo al lavoro (nel senso di lavoro lavoro) nei dintorni nel Monte Titano. Congratulazioni per la vittoria di Coppa Nick!

coppa_italia_coggiola_2015_casadei

Vittorio Gambirasio (Officine Redbike) fa sua la terza posizione. Se siete a Torino quest’inverno passate a farvi rimettere in sesto da lui e dalle sue sapienti mani!

coppa_italia_coggiola_2015_vitto

Al quarto posto uno dei grandi assenti (causa sfiga) della stagione 2015 di enduro: Marco Milivinti (GB Rifar Team). Dopo i guai a ossa e ossicini vari, è già tornato in sella da un po’ e si (ri)caricherà per l’anno venturo.

coppa_italia_coggiola_2015_mili

Quinto e sesto il duo Cicobikes Matteo Raimondi e Davide Sottocornola. Per il primo si parla di un ritorno alle origini per la prossima stagione e lo vedremo, forse, con una nuova (o vecchia?) livrea.

coppa_italia_coggiola_2015_raimondi

Il S8, invece, è al momento a studiare inglese nella verde Irlanda. Beati questi giovani!

coppa_italia_coggiola_2015_sottocornola

Settimo Alex Lupato, alle prese con un finale di stagione un po’ così tra qualche residuo dell’infortunio alla spalla di giugno e un problemino meccanico qua e là. Ciò non toglie la whippata!

coppa_italia_coggiola_2015_alex_whip

Un altro che whippa è il giovin signore Bruno Zanchi (Airoh Axo Santacruz), undicesimo finale, ma primo in stile.

coppa_italia_coggiola_2015_bruno_zanchi

Ed ecco che arriva Francesco Fregona (Weekendwheels, ovviamente) quindicesimo di giornata ma comunque primo, per l’ennesima stagione, del circuito in categoria M1. Grande e Grazie Fra!

coppa_italia_coggiola_2015_fregona

Tra le fanciulle è Laura Rossin (Team Tracce) che si porta a casa vittoria di tappa e circuito davanti a Chiara Pastore (Bike O’Clock) e Alia Marcellini (GB Rifar).

coppa_italia_coggiola_2015_laura_rossin

Che sia per Alia, campionessa italiana enduro 2015, il passaggio al lato oscuro della forza (come lei ha chiamato l’enduro, scherzando, in quel di Canazei)?

coppa_italia_coggiola_2015_alia

Per ora accontentiamoci di riposare le membra, ricaricare le batterie e prepararci per un 2016 foriero, speriamo, di novità. Non avendo più gare all’orizzonte per un po’ dovremo trovare qualcosa da raccontarvi, cercheremo di riuscirci!

coppa_italia_coggiola_2015_podiodonne

coppa_italia_coggiola_2015_fregonapodio

coppa_italia_coggiola_2015_leader

Le classifiche finali:

Commenta su Facebook

comments