gravitalia_2016_spiazzidigromo_podio_maglie_circuito

Quando si dicono le coincidenze… A Spiazzi di Gromo, per il primo round del circuito italiano di downhill 2016, Gravitalia, Marco Milivinti vince su una bici da enduro e, contemporaneamente su Pinkbike esce un apolittico sondaggio dal titolo ‘La bici da DH è morta?‘, sottotitolo ‘Con una bici da enduro di oggi si fa tutto?’…

gravitalia_2016_spiazzidigromo_marco_milivinti_saltofinale

Naah, troppo presto. Senza andarsene troppo in giro per il mondo, vuoi mettere la dh di Pila o di Val di Sole con una ‘forcellina’ mono piastra da 160/170, metticene anche una da 180. Certo, la fai, ti diverti, te la viaggi etc etc, ma con una bici da DH? Dai, di che parliamo?

Detto questo torniamo alla gara. Esattamente come un anno fa di questi tempi, il meteo promette fango. E se durante le qualifiche del sabato tiene botta, la domenica molla tutto quello che deve mollare con anche una spruzzata di neve nelle parti alte.

E questo può essere uno dei motivi per cui il Mili ha vinto sull’endurina: sul fango, in condizioni di stabilità precarie e velocità ridotte (rispetto al solito, non che sono sono fermi!) forse 200mm di escursione non sono così diversi da 160/170. Aggiungiamoci anche angoli e geometrie varie. Poi anche negli amatori, chi ha vinto (Alessio Archetti, stessa squadra di Milivinti, coincidenza?), ha vinto con un’enduro. Poi l’anno scorso, in una tappa dell’Enduro Cup Lombardia, hanno corso grossomodo sulla stessa pista con tempi non troppo distanti. Poi uno che si chiama Marco Milivinti, punto.

Al secondo posto la promessa che sta diventando una certezza della DH italiana, il buon Loris Revelli, subito davanti ad un altro di quelli che il 2015 lo ha passato nel girone degli infortunati, Johannes von Klebelsberg.

gravitalia_2016_spiazzidigromo_assoluta_uomini_agonisti

Tra le fanciulle, galvanizzata dal sesto posto della coppa del mondo downhill di Cairns, si piazza Eleonora Farina che, tra le tante cose, completa anche il tris GB Rifar di primi posti con Milivinti e Archetti. Al secondo posto Alia Marcellini e al terzo Rosaria Fuccio.

gravitalia_2016_spiazzidigromo_assoluta_donne_agoniste

Ecco il, anzi, i video recap di questo primo weekend discesistico italiota (nel senso di circuito, italiota).

Gravitalia 2016 || Rd#1 Spiazzi di Gromo RAW from Gravitalia on Vimeo.

Gravitalia 2016 || Rd#1 Spiazzi di Gromo from Gravitalia on Vimeo.

E se volete dare anche voi il vostro contributo alla sopravvivenza della bici da DH, rispondete a questa semplice domanda:

La bici da Enduro sostituisce quella da DH?

Per finire, le classifiche finali:

Commenta su Facebook

comments