superenduro_2012_finale_varigotti

E’ l’evento più atteso dell’anno. L’elite dell’enduro mondiale è pronta ad incontrarsi nuovamente a Finale Ligure il 20 e 21 ottobre, per la tappa conclusiva del Superenduro Powered By SRAM 2012.

Il Grand Finale del Superenduro va ben oltre l’aspetto sportivo, per un weekend le energie del mondo gravity convergeranno tutte in questo angolo di Liguria conosciuto da tutti come la Mecca della mountain bike, una location unica ricca di storia e passione dove ogni biker almeno una volta nella vita deve far correre la propria bici!

L’appuntamento con la FinaleEnduro è ormai tappa fissa per i più forti rider del pianeta e per le aziende che vogliono svelare al grande pubblico nuovi prodotti in un contesto esclusivo. A far da cornice alle prove speciali ci sarà un paddock più animato che mai, con espositori e team ufficiali posizionati tra la piazza ed il lungomare.

Il 2012 sarà ricordato come l’anno della consacrazione di questa disciplina, sempre più popolare in ogni continente e anche se il debutto di una serie mondiale riconosciuta dalla UCI è stato rimandato, l’interesse per questo circuito tra i top rider è sempre in crescita, segno che qualcosa comunque bolle in pentola.

A due settimane dall’evento il numero di iscrizioni è già oltre quota duecento e si avvicina sempre più il tutto esaurito. Altissima come sempre la partecipazione straniera, ad oggi intorno al quaranta per cento. I migliori nomi della mountain bike non mancheranno, con atleti del calibro di Nicolas Vouilloz, Remy Absalon, che con la leggenda Anne Caroline Chausson, per la prima volta in gara nel Superenduro, difenderanno i colori francesi. Confermati gli inglesi Dan Atherton, Mark Scott, Sam Flanagan, l’austriaco Thomas Widhalm (vincitore di diverse 24H di Finale categoria solo), i tedeschi Rob J e Markus Reiser. Non mancherà la pattuglia statunitense con il vincitore della gara enduro del Colorado Freeride Festival Curtis Keene e per la prima volta parteciperà ad una gara di Superenduro la biker olandese Anneke Beerten, regina incontrastata del 4X e campionessa del mondo in carica.

I rider italiani però non staranno a guardare, con i big del circuito carichi per mettersi in luce nella vetrina più prestigiosa dell’anno. Ci saranno gli atleti Scott Bruno Zanchi e Francesco Colombo, uno dei giovani italiani più promettenti, il campione italiano Davide Sottocornola, che ha già matematicamente il titolo 2012 in tasca ma ce la metterà comunque tutta per ben figurare tra i mostri sacri della disciplina. Stesso discorso per Manuel Ducci, autore di un finale di stagione in crescendo e fresco campione dei circuiti Supermountain e Sprint, oltre ad Andrea Bruno in gran forma dopo un breve periodo di pausa.

Gli ingredienti per un weekend ricco di adrenalina e di spettacolo ci sono tutti, il centro del mondo della mountain bike attende l’evento dell’anno e mancare non è tra le opzioni da prendere in considerazione!

Commenta su Facebook

comments