ontheroad-2-1024x682

Finito il w-e in Colorado impacchettiamo la ns roba e ci prepariamo a viaggiare per circa 800 miglia, in direzione stato di IDAHO, Sun Valley.

Let's move!

Let’s move!

Il paesaggio è bello, a tratti particolare, curioso, a volte invece insignificante, come il deserto prima di Salt Lake City.

RAPTOR RULES

RAPTOR RULES

In realtà è tutto bello perché piuttosto diverso da ciò a cui siamo abituati in Italia e in Europa.

La cosa che mi colpisce di più viaggiando e osservando, è la dimensione di tutto.

Attraversando il Wyoming

Attraversando il Wyoming

Terre sconfinate, miglia e miglia senza vedere una abitazione, una stazione di servizio, un’anima viva se non grandi e grossi TIR “american style” e una vasta varietà di curiosi veicoli o “combinazioni” di veicoli.

Gli spazi sono davvero enormi, di conseguenza le strade, di conseguenza i veicoli. Sono un appassionato di camper e rimango davvero a bocca aperta qui negli States. I nostri camper sembrano giocattoli, quei pochi che vedo mi danno l’impressione di essere davvero piccoli.

I Pick-Up trainano roulotte di dimensioni anche doppie rispetto alle loro.

Pick-up + Trailer

Pick-up + Trailer

I camper, mediamente grandi come i nostri pullman, spesso trainano una jeep (vorrete mica rimanere bloccati da qualche parte senza potervi muovere confortevolmente!!) se non addirittura una roulotte, o … udite udite, entrambe le cose! This is America!

Fare tutte queste miglia senza incontrare paesi o città mi mette un pò di angoscia. Ad un tratto superiamo un’area di servizio e c’è un cartello che dice “Next station – 102 miles“….. Wow!

Il viaggio è piuttosto monotono, guido anche io un tot di ore. Di positivo c’è che guidare il RAPTOR non ha prezzo: di tanto in tanto mi diverto a cambiare posizione al sedile, azionato elettronicamente, con la semplice pressione di alcuni tasti.

Con la scusa di qualche sorpasso schiaccio sull’acceleratore per sentire il ruggito dei 6200 cm‘. Braap!

Sosta tecnica

Sosta tecnica

In pieno stile americano evitiamo di “perdere tempo” per mangiare quindi ci limitiamo ad un paio di soste “tecniche” con acquisto di generi di prima necessità come bevande, gelati, panini e poi ci rimettiamo in strada.

Tra un rettilineo e l’altro trovo il tempo di lavorare un po’.

Working on

Working on

Questa America è proprio curiosa. Una delle cose che non mi piacciono riguarda lo spreco: Tutta la civiltà occidentale produce un sacco di immondizia, per carità. Ma questi signori ne producono più di chiunque abbia mai visto. Tutto è “esagerato“, anche le confezioni dei prodotti o quelle di un pranzo take-away.

Non hanno una particolare sensibilità a riguardo. Non fanno la raccolta differenziata. Se buttano una bottiglia di plastica non si curano di schiacciarla.

It’s all good“, dicono… ma non sono convinto che lo sia davvero.

La giornata passa con oltre 800 miglia sotto le ruote, un fast food in pieno stile Americano e un tot numeri di pieni a questo mezzo che beve come una spugna.

Quello che se la passa meglio di tutti è Pietro, che dorme come una pietra e ovunque…

Pietro shredding it!

Pietro shredding it!

Arriviamo finalmente a SUN VALLEY, Idaho, dopo molte ore.

Sunset

Sunset

Giusto il tempo e la forza di salire in camera e siamo tutti cotti.

Nice hotel in Sun Valley

Nice hotel in Sun Valley

Il giorno seguente iniziamo subito con una bella colazione: Wrap di uova e bacon. E’ molto buono ma un tantino pesantino.

Breakfast

Breakfast

Non so se sia l’aria americana ma questa pesantezza mi fà venire voglia di una Coca Cola…. forse non è l’aria americana, forse è solo il risultato di una perfetta strategia di marketing: creare l’esigenza per poi soddisfarla.

Fatto sta che mi procuro una Coca e partiamo, direzione stato di Washington, dove pernotteremo nel ranch di Asta, la moglie di Lars.

Verso Redfish Lake

Verso Redfish Lake

Il paesaggio qui è davvero bello, simile alle alpi. Saliamo ad un passo ad oltre 3000 mt, ma l’ambiente è simile ai nostri 1500mt, così come la vegetazione.

Cindy on the road with us!

Cindy on the road with us!

Lars ci porta a “Redfish Lake” un posto da fiaba con un lago in quota, circondato da montagne rocciose, con una piccola accogliente spiaggietta e un lodge dove mangiare e bere.

Redfish Lake

Redfish Lake

Playing...

Playing…

 

ontheroad (4)

Papa Bruno is all over!

Ripartiamo dopo aver fatto un tuffo e andiamo a mangiare in un  locale tipico sulla strada, che Lars già conosce. Mangiamo una buona insalata con un pò di carne e ripartiamo.

Di qui in avanti non vediamo un granché. Passiamo nello stato di Washington e attraversiamo tratti molto selvaggi, senza praticamente civiltà, fino ad arrivare a destinazione a Cle Elum.

Finalmente arriviamo al ranch, ci cuciniamo una ottima cena con pasta e bistecche e andiamo a dormire, con le batterie a terra.

The ranch

The ranch

Domani, finalmente ci mancano solo poche ore e saremo a Bellingham, dove ha la sede Transition Bikes dove vi accompagnerò per una visita.

Stay tuned

AB

Commenta su Facebook

comments