roadtrip-71-1024x683
Arrivando a Bellingham, Lars mi spiega per filo e per segno la ricca rete di sentieri e trail che si trova sulle colline intorno alla città.

Bellingham è una città di 80.000 abitanti ma i “blocs” (quartieri) e le casette normalmente a 1 o 2 piani, la rendono piuttosto simile ai nostri paesini. Tutto intorno ci sono colline con trail per tutti i gusti, naturali, lavorati con o senza salti.

 

On the road to Chuckanut

On the road to Chuckanut

 

Sabato siamo andati su Chuckanut, che è un po’ il fulcro della MTB in questo posto. Si parte da casa in bici e si respira una piacevole aria marina. La differenza principale rispetto ai nostri posti, Liguria o Toscana per esempio, è la quantità di vegetazione che ricopre il territorio, sino a pochi metri dal mare.

 

On the way up

On the way up

 

Con una lunga pedalata arriviamo in cima a questa collina di circa 500mt e ci prepariamo alla discesa.

 

Chuckanut

Chuckanut

 

Pietro non è solito fare di queste pedalate ma attrezzato di una fiammante Covert Carbon si avventura su per questi impervi sentieri.

 

"Pedro" rocks

“Pedro” rocks

 

Attraversiamo tratti davvero incredibili, con grandi pini secolari e una vegetazione tanto rigogliosa da ricordare i documentari della foresta amazzonica.

 

Chuckanut Trails

Chuckanut Trails

 

Dalla cima scendiamo un bel sentiero con qualche tratto tecnico, cerco di seguire Lars ma qui è di casa e dopo aver capito l’antifona tiro i freni e mi godo il flow.

 

Forest

Forest

 

Risaliamo una seconda volta e poi proseguiamo per il sentiero percorso in salita.

 

Big Trees

Big Trees

 

In breve siamo nuovamente in cima.

 

Top

Top

 

The view from Chuckanut

The view from Chuckanut

 

Molte di queste tracce sono ad uso promiscuo, pedonale e MTB, quindi è necessario regolare l’andatura. Mi accorgo di quando entriamo in sentieri dedicati alle biciclette dal ritmo che prende Lars, che molla i freni e inizia a dare gas.

 

Deep in the forest

Deep in the forest

 

Con noi ci sono Kevin e un altro amico. Purtroppo molti del gruppo sono fuori con le famiglie.

 

Kevin leading us

Kevin leading us

 

Lars ha qualche commissione da fare quindi ad un certo punto si stacca e torna a casa. Kevin ci riserva una sorpresa. Percorriamo alcune miglia su una bellissima strada asfaltata lungo la costa.

 

Shellfish farm

Shellfish farm

 

La sorpresa è un posto dove “coltivano” ostriche e altri molluschi. Kevin va matto per le ostriche e io non dico certo di no.

 

Coltivazione di Ostriche

Coltivazione di Ostriche

 

Pietro, stanco morto, vorrebbe andare al McDonald perché non ama le ostriche quindi, dopo tutta a fatica fatta per arrivare sino qui, va un attimo in paranoia.

 

IMG_1113Arriviamo sul posto assetati e affamati. Fortunatamente un gruppo di amici di Kevin arrivano con un pick up e un ricco assortimento di hotdog e birre.

 

Oysters

Oysters

 

Mentre Kevin acquista le ostriche e un granchio, gli altri accendono uno dei barbecue messi a disposizione dalla struttura.

 

Crabs

Crabs

 

Finalmente possiamo avere una birra fresca e quando arriva Kevin con i viveri mi ci tuffo, divorando oltre una dozzina di ostriche e mezzo granchio. Pietro mangia il granchio ma non è abbastanza affamato per azzardare le ostriche e viene omaggiato di un hotdog.

 

Everybody relax

Everybody relax

 

Rientriamo a casa di Lars, con una bella e lunga pedalata su asfalto prima e ciclabili poi. Ho strane sensazioni, mi ricorda in qualche modo la Finlandia dove ho vissuto per un anno: piste ciclabili, auto che non vanno troppo veloce, un sacco di gente che pratica sport, corre, va in bici, passeggia. Questi luoghi sembrano più tranquilli, più silenziosi e le persone sembrano più in sintonia con la natura di quanto accade da noi dove tutti sono presi da mille cose, sempre di corsa e non hanno mai il tempo per fare tutto, almeno così è per me.

 

Forest chat

Forest chat

 

Take it easy!  sempre essere il motto dominant

 

Giusto il tempo di preparare lo zaino e Kevin passa a prenderci per andare al lago. Qui Kevin e Lars fanno un pò di wakeboarding. Sono tentato, vorrei provare, ma la mia spalla non è in grande forma e quindi evito di rischiare inutilmente.

 

Lars in action

Lars in action

 

E’ una vera seccatura. Quando si sta bene non ci si rende conto che è la cosa più importante in assoluto. Anche una cosa non grave come il mio problema alla spalla ti condiziona, a volte anche pesantemente, la vita quotidiana.

 

Chiudiamo questa bellissima giornata in compagnia di Kevin, Kelly, Lars, Asta e Aida la bimba di Kevin, e ovviamente Pedro (Pietro Baraggi)

 

Dinner at JR's

Dinner at JR’s

 

Stay tuned!

 

AB

Commenta su Facebook

comments