roadtrip-12-1024x683

Siamo a Bellingham da qualche giorno. Il w-e lo abbiamo passato girando in bici con i ragazzi di Transition e fatto qualche video con Lars.

Lunedì siamo stati proprio in Transition dove abbiamo fatto una visita della loro sede e un video di presentazione delle principali novità 2014 con Sam Burkhardt (product manager).

Non possiamo mostrare un granché perché tutte le novità saranno presentate ufficialmente solo ad Eurobike, in Settembre.

Transition Bikes HQ

Transition Bikes HQ

Davanti al capannone regnano sovrani i due RAPTOR 6200 dei boss Kevin e Kyle.Sull’asfalto ci sono delle vistose sgommate, burn out o chiamiamole come vogliamo…certo…. non sono stati quei bravi ragazzi di Transition, no….!

TR offices

TR offices

Entrare in Transition non è proprio come entrare in una azienda qualunque. E’ un mondo a parte, misto tra artistico e visionario, del tutto diverso da ciò che potreste immaginare, innaffiato da sana e fresca birra, sempre e comunque!

Offices at TR

Offices at TR

Appena entrati c’è un open space dove lavorano alcuni dei dipendenti: Darrin, designer, Sam, product manager e international Sales, Chris, vendite Canada, Cam, vendite Usa e Lars, sponsorizzazioni e garanzie.

Darrin Seeds - Designer

Darrin Seeds – Designer

Più in là gli uffici dei boss.

Kevin Menard & Kyle Young

Kevin Menard & Kyle Young

Anche le scrivanie non sono convenzionali. Una metà dei ragazzi usa scrivanie alte con sgabelli (mi vien da direi in perfetto stile birreria… non so perché) e lavorano parecchio tempo in piedi.

Kevin's office

Kyle’s office

In questo momento tutto è in fermento per le presentazioni della gamma 2014 e le imminenti fiere. La meeting room sembra piuttosto la mess room (stanza del casino…) perchè ci sono tutte le campionature dei montaggi 2014 che servono ad allestire le bici per esposizione. Oggi in visita c’è KORE così approfitto per scambiare due chiacchiere sulla gamma nuova con Ollie Thomas.

Kore visits Transition

Kore visits Transition

Il clima è particolare. Dinamismo è la parola che credo descriva meglio ciò che succede qui dentro, lasciando intendere tante cose… e così è.

Ci sono attimi di tranquillità, ognuno con le sue cuffie oppure al telefono, poi ci sono attimi di caos e altri di “party time”…

Lars Sternberg - Sponsoring & Warranty

Lars Sternberg – Sponsoring & Warranty

Ogni tanto uno si alza chiama gli altri e tutti in magazzino a bere una birra e scambiare quattro chiacchiere.

Party time

Party time

Può sembrare surreale, ma credo che alla base questo sia il risultato di una politica, che i due boss hanno applicato e della quale sono anch’essi parte, che mira a fare del vero team building, dove ognuno sa quello che deve fare e deve cercare di farlo bene, che sa anche di poter gestire entro certi limiti i propri orari, può prendersi le pause che servono a restare sereni e produttivi tutto il giorno. Questo clima genera uno spirito di reciproca disponibilità e di senso di appartenenza che ho visto poche volte, per non dire MAI, negli ambienti di lavoro che ho frequentato, tanto che sarebbe difficile distinguere titolari da impiegati a prima vista.

roadtrip-17

Prova ne è il fatto che questi ragazzi, dopo aver lavorato assieme tutto il giorno quasi quotidianamente si trovano la sera per una birra, un barbecue o una cena.

Tornando alla nostra visita, proprio in occasione di un “party break” ci addentriamo nel magazzino dove Carl Buchanam ci illustra la disposizione delle cose e il flusso per la preparazione ordini. Carl è anche un appassionato di fotografia ed è lui che scatta le foto studio alle bici. Carl è anche l’unico di tutta Transition che praticamente non va in bici, “only some dirt dumping” mi dice.

TR Warehouse

TR Warehouse

Una sezione del magazzino è destinata alla manutenzione delle bici uso interno e test, nonché montaggio bici.

roadtrip-13

In Transition tutti sanno mettere le mani su una bici, montarla smontarla e capirla nei suoi dettagli, dalle cose più banali ai particolari più tecnici. Qui non ci sono impiegati che leggono codici o che fingono di sapere di cosa parlano e questa è una cosa che mi è sempre piaciuta della loro filosofia.

Prototyping

Prototyping

Con Sam ci soffermiamo sulla gamma nuova che prevede due principali novità ovvero la COVERT Alu 27.5 e la BANDIT 27.5

Sinceramente nessuno qui è così convinto che sia una vera necessità ma tutta l’industria si sta spostando su questa nuova misura. I pareri sono i più vari, la sostanza è che le gare dimostrano che tutti i formati hanno un loro perché.

In ogni caso entrambe sono molto belle e sicuramente ci saranno molti affezionati Transition interessati a questa misura.

La Covert 27.5 è una 160 piena, con ruote 27.5, con geometrie dedicate e non adattate sulla sorella da 26. Idem per la Bandit che sarà 140mm.

Shaping

Shaping

Saranno proposte entrambe con 4 kit di montaggio, di cui uno con il nuovissimo X01. Tutti i kit prevedono però il telaio con il nuovo ammortizzatore Fox top di gamma Float-X per Covert e il più leggero CTD per Bandit.

Una breve presentazione dei due modelli sarà disponibile in un video che sarà pubblicato in concomitanza con Eurobike su weekendwheels.it

Novità interessante è la nuova gamma di ruote, completamente rivisitata, parecchio alleggerita e ora tubeless ready con i modelli Revolution Trail (HH15/142) e Revolution HD (HH20/150)

Working on

Working on

La visita è durata un giorno intero. Abbiamo parlato di un sacco di cose. Ci sono novità bollenti in arrivo per i prossimi anni ma la filosofia rimane la stessa: badare alla sostanza.

La giornata continua con un PASTA PARTY organizzato by the Italians.

Sauce

Sauce

Di questi tempi sembra una banalità, ma non lo è. Mai come in questo periodo in America mi sto rendendo conto di come questa società, e tutta la società occidentale di cui facciamo parte e che da questi signori, volenti o nolenti, è influenzata, fondi molte delle sue azioni su una forte componente di apparenza e suggestione, prima ancora che sulla sostanza delle cose.

Un pò come nel cibo, cosa conta è il gusto, la soddisfazione.

Papa Bruno verifica la sostanza

Papa Bruno verifica la sostanza

Quello che mi piace di Transition e delle persone che la rappresentano, è questa volontà di pensare a fare delle bici che funzionino, che durino e che divertano, senza lasciarsi troppo condizionare dalle tendenze, dalle mode e senza cercare di vendere del fumo.

OPTIMIZED direbbero loro!

Partitona a Cricket… no time for losers ’cause we are the champions!

Go for it !!

Go for it !!

Vi invito quindi a venirci a trovare alla fiera di Padova 21-23 Settembre al pad. 5 stand D 121

AB

Commenta su Facebook

comments