sestri_2015_nicola_casadei

Alla prima gara nazionale di mountain bike enduro dell’era post Superenduro, Nicola Casadei (ION Airoh Santacruz) e Cecile Ravanel (Commencal Vallnord) dominano la prima giornata. Un cielo plumbeo ha minacciato pioggia tutto il giorno, ma a fine giornata spunta il sole, per poco.

sestri_2015_nicola_casadei

La gara di Sestri prevedeva 6 speciali in totale, 5 su terra e un nel centro di Sestri, quello che un tempo era noto come prologo. Alla fine è stato annullato e si sono corse solo le prima due speciali, entrambe sopra Riva Trigoso, a levante di Sestri Levante.

Questo accorcia un po’ una gara già di suo non lunghissima, nel frattempo di correre nella giornata di domani domenica 19 aprile le classicissime Ca’Gianca, Mimose e Sant’Anna.

Tra gli uomini Nicola Casadei dimostra un passo superiore agli altri e, dopo due PS, guida con 14 secondi e passa su Alex Lupato (FRM Factory) e Vittorio Gambirasio (Red Bike). Al quarto posto Denny Lupato (Tribe) e al quinto l’eroe di giornata, l’uomo sulla bocca di tutti, nientepopodimeno che Francesco Fregona (WeekendWheels Racing Team, ovviamente).

sestri_2015_cecile_ravanel

Cecile Ravanel, nella pausa tra una EWS e l’altra, viene con il marito Cedric sulla Riviera Ligure e si fa valere tra le fanciulle. Dietro di lei il trio Ibis costituito dalle gemelle Caro e Anita Gehrig e da Valentina Macheda.

Nei paddock già si mormora che la giornata di oggi sia stata giusto un aperitivo del sabato sera (si è corso dall’una in poi) e che domani sarà gara vera. A domani!

Qui le classifiche di oggi

Commenta su Facebook

comments