ews_2014_chile_jared_graves_jerome_clementz

Forse più atteso della prima tappa della Coppa del mondo downhill, il primo round dell’EWS si è appena concluso in questo weekend pasquale sui trail vulcanici di Nevados de Chillan, in Cile. Un nuovo spot che porta l’enduro mondiale nel continente sudamericano.

ews_2014_chile_jared_graves_jerome_clementz

Dopo due giorni di gara, tre speciali al sabato e tre speciali alla domenica, tra le donne la spunta Anne Caroline Chausson (Ibis) che stacca di un minuto passa la seconda, Tracey Moseley (TMO Trek), reduce dall’XC di Pietermaritzburg e unica rider in grado di strappargli una vittoria di speciale. Terza Cecile Ravanel (GT Pulse) e quarta Anneke Beerten (Specialized). In pratica queste quattro sono le favorite per la vittoria finale del circuito, come l’anno scorso.

Valentina Macheda (Ibis Life Cycle) la nostra unica portacolori in gara chiude al 16esimo posto.

enduro_world_series_results_2014_chile_women_anne_caro_chausson

Tra gli uomini è stato subito duello tra Jerome Clementz (Cannondale), il campione in carica, e Jared Graves (Yeti), sorpresa dell’anno scorso. Il primo giorno di gara ha visto Graves chiudere in testa con circa 11 secondi di vantaggio su Clementz che ha avuto un problema tecnico sul finale della PS3, in rpatica gli si è rotto il mozzo posteriore e ha chiuso la gara correndo.

DirtTV: Enduro World Series | Race Day 1 Chile a Mountain Biking video by dirt

Con questo tutti si aspettavano da una parte il mantenimento della prima posizione da parte di Graves e, dall’altra, il ritorno di Clementz. E’ successa la seconda di queste.

Nessuno dei due ha vinto una speciale della seconda giornata, complice un Martin Maes (GT Factory) in stra-palla che, sul weekend di gara ha vinto 3 (TRE!!!) speciali su 6, ma ha poi accumulato troppo ritardo sulle altre 3. Le altre speciali sono state vinte da Cedric Gracia il sabato e da Nico Lau (Cube) la domenica.

E’ la prima volta in assoluto (con solo un anno di vita suona un po’strano) che chi vince l’asssoluta non vince almeno una speciale. Clementz sdogana anche questo record!

enduro_world_series_results_2014_chile_men_jerome_clementz

In sostanza: si conferma dalla prima tappa il duello Clementz-Graves; Barel viene ‘fatto fuori’ da un infortunio alla schiena rimediato il sabato; Martin Maes è mostruoso, quest’anno ha 17anni, un anno di esperienza alle spalle e si candida definitivamente alle prime tre posizioni; Florian Nicolai (Urge Rocky Mountain) è il francese che non ti aspetti, ha vinto quasi tutte le gara a cui ha preso parte in questo inizio di stagione enduristico e dimostra una notevole crescita; Alex Lupato (FRM Lapierre) vince il duello italiano con Manuel Ducci (Ibis) alla penultima speciale e chiude 33esimo, un posto davanti a Ducci.

Ah, e per chi ancora se lo chiedesse, l’enduro è uno sport francese. Sei francesi nei primi 10, 13 nei primi 20!

Commenta su Facebook

comments