Awards_Ceremony_Pro_Men_-_EES_PuntaAla_2014

Nel 2013 dopo che si è abbassata la polvere dell’Enduro World Series, le linee sono state lavate via dalla pioggia e dal vento e una calma tranquilla è scesa su Punta Ala. Ma alle 9 di questa mattina, Punta Ala era di nuovo accesa per il primo round di un emozionante nuova serie, la European Enduro Series presentata dalla XS Power Drink..
 
Pronti e schierati i piloti sulla rampa di partenza per sfidarsi nei trail polverosi e rocciosi del Bandite Park. La gara è stata un grande con un circuito di 52 chilometri, partendo dal mare e prendendo in più di 1700m di salita e discesa, una giornata impegnativa che ha testato il corpo e la mente ! I trail del Bandite sono stati curati e perfezionati per la gara e la corsa è stata feroce.

Davide_Sottocornola_-_EES_PuntaAla_2014
 
Ieri i piloti hanno corso fuori sulla scena prologo, un singletrack che era tutto su potenza e velocità. Le prime posizioni sono state preda per il Regno Unito e l’Irlanda, con Sam Shucksmith prendere il podio, Robert Williams in seconda e Daniel Wolfe in terza. Nella categoria femminile Chiara Pastore ha dominato la scena.
 
I rider hanno trovato una domenica perfetta a Punta Ala, con sole e cielo blu vibrante. Il vento, inizialmente abbastanza tonificante, è sceso e la temperatura è stata perfetta. Il terreno né polveroso né bagnato, solo gripposo e veloce.
 
Questa mattina i piloti in fila per cominciare, tutti si chiedevano se le superstar italiana, Marco Milivinti, Davide Sottocornola e il giovane pistola Denny Lupato, avrebbero sfidato gli inglesi per il podio. Stage One , ” Tre Dita / 3 Fingers” è un lungo nastro di perfetto, ma tecnico singletrack con una breve ma incisiva salita in mezzo. Questo percorso è una gioia da guidare.

Start_-_EES_PuntaAla_2014 (1)

Fin dall’inizio i ragazzi britannici e irlandesi sono stati su tempi notevoli, veloci attraverso i trasferimenti per entrare nelle speciali prima. Sembrava inizialmente che Sam Shucksmith avrebbe mantenuto il suo vantaggio, ma gli italiani avevano una risposta, il campione Superenduro 2012 Davide Sottocornola è volato giù per la collina battendo quello che tutti noi pensavamo fosse un tempo incredibile. Come se non bastasse, Denny Lupato è riuscito a sstrappare altri 10 secondi al tempo di Sottocornola.
 
La tattica di Denny sul campo è stata diversa da quella dei piloti britannici e irlandesi, ha scelto di prendersi il suo tempo e di rifiatare tra le varie speciali. Vittorio Gambirasio ha poi aiutato a mantenere il dominio italiano arrivando terzo in classifica.
 
La speciale 3 è stata quella che tutti i piloti temevano, la sezione più lunga e difficile. Una pista tecnica unica sulla costa italiana, ben nota come “Rock’Oh”, un lungo e sinuoso canalone roccioso, dove la scelta la linea è tutto e gli errori vengono puniti duramente! Ancora una volta gli italiani hanno tenuto la pressione e hanno portato a casa la speciale.
 
Dopo le emozioni di giornata, il pilota italiano Denny Lupato ha fatto saltare il banco col sorriso. Era 4.29 secondi dietro dopo la XS Prologue del Sabato, ma ha scalato la classifica di ogni speciale. Il pilota del Team italiano FRM Factory Racing ha l’ onore di essere il primo vincitore in assoluto di una prova del nuovo European Series Enduro presentata da XS Power Drink.

Awards_Ceremony_Pro_Men_-_EES_PuntaAla_2014

Nella categoria femminile la vincitrice è Lorena Truong dal Norco Leysin Team. Laura Rossin del Dream Team Genova è arrivata seconda e Chiara Pastore ha aggiunto altro gusto italiano al podio, chiudendo la terza posizione con un grande sorriso.
 
Ancora una volta Punta Ala è stato un posto perfetto per ospitare una gara di apertura, sia per gli spettatori e che per i corridori. Tutti amano la Bandite Trail Area e la spiaggia.

European_Enduro_Series_Logo_white_cmyk01.eps

European Series Enduro presentata da XS Power Drink dà appuntamento alle alte montagne di Flims in Svizzera per la prossima gara. Save the date in agenda – 03-05 Luglio.

Commenta su Facebook

comments