kyle_strait_commencal_2015_2

Comunicato – Chi meglio di un americano orgoglioso delle sue radici, nonchè pilota eccellente potrebbe rappresentare Commencla negli USA? Kyle Strait sarà con Commencal per i prossimi due anni.

Le sue due vittorie al Red Bull Rampage, la sua naturale indole ‘freeride’ e il totale coinvolgimento nel nostro sport hanno convinto la casa andorrana.

kyle_strait_commencal_2015_2

Kyle Strait, benvenuto!

Ecco un estratto dellintervista a Kyle:
– Kyle Strait, molto più di un due volte vincitore del Red Bull Rampage, nel 2004 e 2013. L’icona di una generazione, in particolare negli Stati Uniti. Allora perché hai preso la decisione di collaborare con COMMENCAL, una società di Andorra, piccolo stato tra Francia e Spagna?
“Da giovane, ho viaggiato molto per diverse Coppe del Mondo e gli eventi in tutto il mondo. Uno posto che ho apprezzato molto è stato Andorra. Ho sempre trovato divertente correre lì. In più uno dei miei eroi d’infanzia era in Commencal e il marchio è sempre stato nella mia mente di tifoso. Quindi ho sempre pensato che Commencal sarebbe stato un bel marchio con cui lavorare. Sono lieto di entrare a far parte della famiglia Commencal. ”

– Oltre ad avere il proprio nome associato all’azienda, sarai ambasciatore per COMMENCAL USA (www.commencalusa.com), una società creata lo scorso settembre in California, al fine di fornire una vendita diretta servizio negli Stati Uniti. Ti verrà chiesto di contribuire allo sviluppo e affidabilità delle bici. Si tratta di un ruolo che hai mai pensato di ricoprire un giorno?
“Ho sempre voluto essere un ambasciatore importante per un marchio e sento che la collaborazione con Commencal è perfetta per entrambi. Dal momento che sono nel settore da così tanto tempo, immagino di sapeer cosa rendere buona una bicicletta. Sono davvero entusiasta di essere in grado di lavorare a stretto contatto con Commencal nello sviluppo della bici e del design”.

kyle_strait_commencal_2015_3

– Quale è la tua giornata tipo?
“Tutto in realtà dipende dal giorno, ma la maggior parte delle volte si parte con la pappa al mio cane, Frank. Poi tocca a me, con un frullato. Leggo poi le email e le previsioni del tempo. Non piove molto dove vivo, così ho sempre voglia di essere pronto per quando si tratta preparare nuovi salti. Se è piovuto, mi piace comunque uscire e scavare. Sia nel mio cortile o nella città in cui vivo, costruire percorsi, salti mega e anche trail. L’inverno è un grande momento per me. Sono a casa un sacco, così posso passare il tempo con la mia ragazza, girare con gli amici, costruire salti e se c’è abbastanza tempo durante la giornata mi piace pescare e lavorare sulle mia auto d’epoca. Ho due maccchine che amo guidare e lavorarci sopra: uno è una Lincoln Continental del 69 e l’altro è un Chevy Apache del 61″.

– In allenamento su cosa lavori di più?
“Dipende sempre da quali eventi sono in arrivo. Quindi, in questo momento in inverno giro un sacco sulla trail bike per ottenere una forma fisica di base decente. Cerco anche di fare più salti che posso sui trail per mantenere la mia memoria muscolare. Se un evento di slalom o DH è in arrivo, lavoro più di intensità e fare un po’ di sprint. Mi piace dire che lo stile non è qualcosa su cui si lavora: è solo quanto più ti senti comodo sulla bici”.

– Hai un programma di video shooting abbastanza pieno. Su quali progetti stai lavorando?
“Le riprese video sono e sono sempre state una cosa non-stop per me e mi piace lavorare su progetti cinematografici. E’ una grande sensazione vedere cosa si può fare sulla bici e vedere come reagisce poi la gente. Adesso sono nel bel mezzo di un progetto segreto che uscirà a breve ”

– Una domanda di tutti quei giovani fans Rampage Red Bull. Come si vince due volte l’evento, anche con quasi 10 anni tra una vittoria e l’altra?
“Penso sia importante arrivare fisicamente pronti all’evento. A partire dal 2001, l’evento è cambiato molto nel corso degli anni ed è molto difficile rimanere sempre al passo con l’evoluzione dello sport. Sono stato l’unico atleta ad aver gareggiato in ogni edizione e sono andato spesso vicino a vincere l’evento per poi mollare il colpo all’ultimo a causa di una caduta o altro. Fa parte del gioco e sono molto felice essere l’unico pilota ad averlo vinto due volte. Questo dimostra che è un evento molto difficile da vincere più di una volta “.

kyle_strait_commencal_2015_1

Ecco la stagione 2015 di Teddy Bear:
25-29 marzo Crankworx NZ
16-19 aprile Sea Otter Classic
9-12 luglio Crankworx Les 2 Alpes
14-19 luglio DH e DS Campionato Nazionale, Mammoth Lakes
7-16 agosto Crankworx Whistler
TBD Aggy Fest
TBD Sorge Fest Event
TBD Redbull Rampage
TBD Highland Spring Training
TBD Highland Ayr Academy Camps

Commenta su Facebook

comments