10552424_899921666691780_2944267222422878011_n

Dopo una settimana di pioggia e neve alle quote più alte, ieri mattina la finale della Megavalanche 2014 si è corsa in condizioni meteo accettabili. Il percorso però, sia nella parte del ghiacciaio che nella seconda parte dall’Alpe d’Huez ad Allemont, era in condizioni davvero estreme. A spuntarla è stato Pierre Charles GEORGES, forte downhiller francese di Coppa del Mondo. Al secondo posto Thibaut RUFFIN e sul gradino più basso del podio Boe REON.

10552424_899921666691780_2944267222422878011_nOttavo Karim AMOUR, costretto a partire in quarta fila a causa di una foratura in qualifica. Non arrivato, purtroppo,Alex LUPATO, che dopo aver vinto la propria vague in qualifica, è stato vittima di una caduta sul ghiacciaio con conseguente rottura di un freno.

La ventesima edizione della Megavalanche verrà sicuramente ricordata come la più dura ed epica che si sia mai corsa.

Commenta su Facebook

comments