rene_wildhaber_buffalo_soldier

Una nuova video serie di Red Bull Media House che porterà il rider svizzero Renè Wildhaber e dell’americano Ross Schnell sulle tracce dei Buffalo Soldier, i primi biker off road. Un viaggio che inizia in Svizzere e prosegue negli USA, sui percorsi delle guerre di secessione americana nella seconda metà dell’800.

I Buffalo Soldier sono stati uno dei primi reggimenti dell’esercito americano, in particolare quello nordista, interamente composti da afroamericani, nel 1866. In quegli anni buona parte degli USA era ancora schiavista, e di uomini neri in divisa e soprattutto liberi se ne vedevano ben pochi. Con l’ingresso nell’esercito si offriva alla popolazione nera una strada per liberarsi dalla schiavitù e iniziare il lungo e lento cammino della parità razziale. Il nome Buffalo venne dato dagli indiani Cheyenne, che raramente avevano visto uomini di colore fino ad allora e che, per questo, li chiamarono ‘uomini bisonte’.

Utilizzarono le biciclette come mezzo di trasporto, che si trattasse di lande desolate, montagne o deserti. Da qui il fatto che, storicamente, sono riconosciuti come i primi biker off road, o, per meglio dire, i primi mountain biker.

La storia ufficiale riporta che le bici vennero introdotte nell’esercito americano per valutare la possibilità di usarle al posto dei cavalli. Quella meno ufficiale e forse più disillusa, riporta invece che ai Buffalo Soldier le bici vennero date perchè meno costose dei cavalli. Ai posteri l’ardua sentenza, nel frattempo ecco il primo episodio della serie.

Commenta su Facebook

comments