rip_post_office_2015

Il Post Office è stato per anni uno di quegli spot mitici della scena dirt jump mondiale. Ora, dopo quasi 30 anni di vita, non c’è più.

rip_post_office_2015_2

Era un trail nato e scavato dalle mani dei rider local di Aptos California, circa 100km a sud di San Francisco, e sul quale hanno imparato e sicuramente migliorato gran parte dei pro californiani e non solo: Cam e Tyler MacCaul erano di casa, Greg Watts idem, Kyle Strait ci è passato più di una volta. Mi ricordo un video dei Lacondeguy del 2007, o forse prima, quando sono sbarcati per la prima volta negli USA e uno dei primi posti è stato proprio il Post Office. Per non parlare poi dei vari Semenuk, Bryceland, Soderstrom. Tutti i pro rider che prima o poi sono passati dalla California per l’allenamento invernale o per la Sea Otter sono passati anche dal Post Office.

Come molti di voi, probabilmente, anche io me l’ero segnato più volte come meta da girarci almeno una volta nella vita, o anche solo per vedere come pro e ragazzini normali potessero condividere uno spot qualsiasi in una qualsiasi cittadina americana.

Tirato su un suolo privato a cui proprietari per anni hanno lasciato libero accesso e sfogo alla fantasia dei rider (da noi una roba così ce la sogniamo), purtroppo ora è stato riscattato. Ci costruiranno sopra per cui tutti i salti sono stati rasi al suolo questa settimana. Peccato, davvero peccato… #RIPpostoffice

rip_post_office_2015

Commenta su Facebook

comments