madesimo_2014_louise_paulin

Torna il circuito Superenduro PRO e affronta la prima tappa alpina del 2014, un buon campo di gara in vista dell’EWS di La Thuile.

madesimo_2014_mucca

Riparte anche la corsa alla conquista del circuito, che vede, dopo due gare, Marco Milivinti (Torpado) in testa tra gli uomini e la enduro mamma Louise Paulin (Oddone Bici) tra le donne. I loro contendenti sono famelici di rivalsa, ma oltre che con loro due devono fare i conti anche con la truppa di stranieri giunta in massa.

madesimo_2014_ben_cruz_adam_craig_lars_sternberg

Molti sono infatti i reduci della tappa di Valloire dell’EWS, primi fra tutto i Tres Amigos americani Ben Cruz (Cannondale Overmountain), Adam Craig (Giant Factory Off Road) e Lars Sternberg (Transition). Quest’ultimo lo abbiamo visto proprio a Madesimo lo scorso anno e ha ottimamente figurato con un quinto posto finale.

madesimo_2014_marco_milivinti_stretchimg

Come le PRO 2014, anche qui a Madesimo si gareggia su due giorni, ma il programma di gara è stato un po’ stravolto causa previsioni meteo pessime soprattutto per la domenica.

madesimo_2014_marco_milivinti_race

Ed ecco allora pronte tre speciali: si corre nel Crestino, forse la più tecnica delle tre che l’anno scorso ha fatto la fortuna di Alex Lupato (FRM Lapierre) nella corsa al titolo tricolore 2013,

madesimo_2014_alex_lupato

si va poi sul versante opposto per l’Andossi, una lunga pedalata in cresta,

madesimo_2014_ps2

e si torna nel versante del bike park per il Balloon, pista curve e divertimento.

madesimo_2014_lars_sternberg

Pronti via e il trio americano sopracitato domina la prima PS. Ben Cruz inizia a battere il tempo che lo porterà, a fine giornata, alla testa della corsa dopo due speciali vinte.

madesimo_2014_ben_cruz

Gli italiani non stanno certo a guardare. Il trio tricolore Milivinti, Lupato e Davide Sottocornola (Cicobikes DSB) rincorrono ma rispondono, in ps3, alla tripletta Made in USA con una tripletta Made in Italy.

madesimo_2014_co

La gara è a rischio pioggia tutta la giornata e anche la nebbia, almeno sull’Andossi, ha fattao una visitina.

madesimo_2014_ps2_mucche

La pioggia fa invece la sua comparsa alla partenza degli uomini nell’ultima speciale. I primi si salvano, quelli dopo, sul pratone finale su cui sono state fettucciate una decine di curva in stile ciclo cross, ne approfittano peer un po’ di derapate.

madesimo_2014_sideway

Tra le donne Louise Paulin è al rientro dopo un infortunio alla clavicola, clavicola che apparentemente non le impedisce di vincere due speciali, anche se sullo scavalcamento del canale di scolo in ps3 sul pratone non sembrava proprio a suo agio. O almeno, lo sbuffo la diceva lunga!

madesimo_2014_louise_paulin

Dietro di lei la britannica Katy Winton e la svizzera Caro Gehrig. Segue poi Laura Rossin (Dream Team Devinci)

madesimo_2014_laura_rossin

Seguita da una infreddolita Chiara Pastore (Cicobikes DSB), reduce dal furto di tutto il materiale qualche settimana fa.

madesimo_2014_chiara_pastore

E Valentina Macheda (Ibis Life Cycle).

madesimo_2014_valentina_macheda

L’eroe di WeekendWheels, Francesco Fregona, chiude la prima giornata in 22esima posizione. E’ salito venerdì sera e le speciale le ha provicchiate solo la mattina di sabato prima della partenza delle 13: per fortuna non sono tante!

madesimo_2014_francesco_fregona

Due posizioni davanti a lui troviamo un rientrante Manuel Ducci che, dopo la rottura della caviglia destra all’EWS di Scozia, si presenta con un’anteprima mondiale: una scarpa a sgancio, la sinistra, e relativo pedale, una scarpa flat, e relativo pedale, la destra.

madesimo_2014_manuel_ducci

Finita la prima giornata di gara è tempo di recupero.

madesimo_2014_dopo_gara

La classifica degli uomini:

Superenduro PRO #3 Madesimo Day1 Overall

La classifica delle donne:

Superenduro PRO #3 Madesimo Day1 Women Results

Commenta su Facebook

comments