p5pb9726658

Dopo aver messo nella mani degli ATHERTON – con discreti risultati, visti i quattro podi nelle prime due gare della stagione – la nuova Fury da DH, GT ha presentato anche due nuove bici da 650b destinate ad un utilizzo backcountry/enduro.

Si tratta delle nuove Sensor e Force, basate entrambe sulla nuova piattaforma “AOS” (Angled Optimized Suspension).

La Sensor è una bici da backcountry – cioè da lunghe gite con molto dislivello – con escursione posteriore di 130mm, proposta sia in alluminio che in carbonio.

gt_sensor_2014_650b

La Force – proposta solo in carbonio – si avvale, invece, di 150mm di escursione al posteriore ed è più indirizzata ad un utlizzo enduro/am.

gt_force_2014_650b

 Cosa interessante in entrambe, è l’allungamento del F2C (in parole povere dell’orizzontale virtuale), strada introdotta da Yeti con la SB-66 e seguita anche da altre case (Santa Cruz con il Bronson, ad esempio), in modo da fare sentire il rider più “dentro” la bici che “sopra” di essa e per usufruire di maggiore stabilità (senza dover aprire esageratamente l’angolo di sterzo), dato l’intrinseco aumento del passo.

Rispetto alle vecchie GT, è stato, inoltre, abbassato il movimento centrale.

Interessante anche il nuovo sistema “AOS” al posto dello storico I-Drive: cambia il nome, ma è sempre un monocross con infulcro principale alto e presenta sempre un movimento centrale flottante (nell’AOS il movimento arretra con il comprimersi della sospensione). Lo scopo è quello di rendere la pedalata il più neutra possibile rispetto al lavoro della sospensione.

Commenta su Facebook

comments